1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione

Contenuto della pagina

Mobilità studenti per tirocinio (SMP)

Prot. n. 4349 - V/11

Bologna, 24 luglio 2018

 

BANDO ERASMUS+ PER LA MOBILITÀ DEGLI STUDENTI AI FINI DI TIROCINIO (TRAINEESHIP) - SCADENZA 7 SETTEMBRE 2018

- Visto il Regolamento didattico che regola le attività formative all’estero;
- Visto il rilascio dell’Erasmus Charter for Highter Education (ECHE) da parte della Commissione Europea per il periodo 2014-2020, presupposto per l’assegnazione dei finanziamenti europei (2937-LA-1-2014-IT-E4AKA1-ECHE);
- Visto il Regolamento UE n. 1288/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio d’Europa dell’11 dicembre 2013 che istituisce Erasmus+ (il Programma dell’Unione Europea per l’Istituzione, la Formazione, la Gioventù e lo Sport);
- Considerato che le attività e i finanziamenti regolati dal presente Bando, sono subordinati all’esito positivo della Candidatura Attività Decentrate 2018 Erasmus+ e alla successiva sottoscrizione dell’Accordo finanziario Erasmus+ per l'a.a. 2018-19 tra l’Agenzia Nazionale Erasmus+ e IL Conservatorio di musica di Bologna;
- viene pubblicato il presente Bando per l’assegnazione di Borse di Studio Erasmus+ Mobilità per tirocinio 2018/2019

Art. 1 -Informazioni generali

Finalità
L’Erasmus+ offre agli studenti del Conservatorio la possibilità di trascorrere un periodo di tirocinio formativo (Student mobility for Traineeship) presso qualsiasi organizzazione pubblica o privata attiva sul mercato del lavoro o nel campo dell’istruzione della formazione e della gioventù nei paesi partecipanti al programma. 

Paesi partecipanti al programma Erasmus+
È possibile realizzare un periodo di mobilità per studio in Istituzione presente in uno dei Paesi partecipanti al programma Erasmus+: - uno degli altri Stati membri dell'Unione europea: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Ungheria (gli Stati membri dell'UE, inclusa l'Italia, sono attualmente 28, tuttavia per il Regno Unito, a seguito del referendum, si attendono sviluppi); -Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Turchia, l’ex Repubblica Iugoslava di Macedonia. È esclusa la Svizzera.

Sedi eleggibili
Possono essere eleggibili:
- piccole, medie o grandi imprese pubbliche o private
- enti pubblici a livello locale, regionale o nazionale
- organizzazioni del mondo del lavoro
- istituti di ricerca
- fondazioni
- scuole o centri educativi di qualsiasi livello, ivi comprese quelle per l’educazione degli adulti
- organizzazioni no-profit, associazioni, ONG
- enti di orientamento professionale, consulenza professionale e servizi di informazione  

Non sono eleggibili le Istituzioni comunitarie, include le Agenzie europee, gli organismi che gestiscono programmi comunitari (per evitare conflitti di interesse e/o doppi finanziamenti), le Rappresentanze Diplomatiche nazionali del paese presso il quale lo studente è iscritto, nonché quelle di origine (cittadinanza dello studente nel paese ospitante)
Sono, invece, eleggibili:
- gli uffici Relazioni Internazionali degli Istituti di Istruzione Superiore purché l’attività di formazione prevista durante il periodo di tirocinio sia chiaramente espressa nel Learning Agreement for Traineeship e non sia già cofinanziata  nell’ambito di altri programmi comunitari in modo da evitare possibili conflitti di interesse e/o doppi finanziamenti
- altre Rappresentanze o Istituzioni pubbliche  come gli Istituti di cultura, le scuole ecc…a patto che sia garantito il principio di transnazionalità (lo studente deve acquisire un knowhow diverso da quello che acquisirebbe con un tirocinio nel proprio paese). In tal caso, diventa responsabilità dell’Istituto di appartenenza dello studente verificare e valutare se i criteri richiesti vengono soddisfatti 

Il candidato dovrà autonomamente individuare la struttura presso cui intenderà svolgere il periodo di tirocinio. A questo proposito, dovrà presentare un’e-mail, una lettera o un fax di accettazione/conferma da parte dell’ente ospitante. Qualora uno studente non avesse la possibilità di contattare direttamente Istituzioni o enti presso cui svolgere il periodo di tirocinio, può contattare direttamente il Coordinatore Erasmus+, M° Gian Paolo Luppi per concordare le opportune strategie. 

Durata della borsa
Le borse Erasmus+ per tirocinio dovranno avere la seguente durata: ·        
- da un minimo di 2 a un massimo di 12 mesi nel I ciclo ·        
- da un minimo di 2 a un massimo di 12 mesi nel II ciclo

L’impegno orario dello studente presso l’organizzazione ospitante deve essere conforme agli orari di lavoro in essa osservati. Il tirocinio non costituisce in alcun modo rapporto lavorativo, e pertanto, si intende non retribuito dall’organizzazione ospitante. Lo studente percepirà unicamente l’importo della borsa a ciò destinata.

La mobilità deve concludersi entro il 30 settembre 2019

Art. 2 - Contributo finanziario

a.      Borse di studio
I finanziamenti per gli studenti in mobilità per studio Erasmus+ non coprono tutte le spese del viaggio e del soggiorno all'estero, ma sono da considerare come un contributo alle maggiori spese legate alla permanenza all'estero.  

I finanziamenti sono costituiti da:
- Un contributo mensile di partenza dell'Unione Europea. È un importo mensile rapportato al Paese di destinazione dello studente in mobilità calcolato per i giorni di effettiva permanenza all'estero. I finanziamenti sono distinti per gruppi di Paesi di destinazione raggruppati in base al costo della vita con importi che vanno da un minimo di euro 250,00 ad un massimo di euro 300,00, riportati nella tabella seguente:

Gruppo
Paesi
Importo mensile della borsa
per fini di tirocinio
Gruppo 1


Paesi con costo della vita
ALTO
Austria, Denmark, Finland, France, Ireland, Italy,
Lichtenstein, Norway, Sweden, United Kingdom

300
Gruppo 2


Paesi con costo della vita
MEDIO
Belgium, Croatia, Czech Republic, Cyprus, Germany,
Greece, Iceland, Luxembourg, Netherlands, Portugal, Slovenia, Spain, Turkey

250
Gruppo 3 


Paesi con costo della vita
BASSO
Bulgaria,
Estonia, Hungary, Latvia, Lithuania, Malta, Poland, Romania, Slovakia, Former
Yugoslav, Republic of Macedonia

250

- un contributo aggiuntivo dell’Unione Europea di € 100 ovvero di un contributo aggiuntivo dell’Unione europea di € 200 per gli studenti con condizioni socio-economiche svantaggiate definite nella nota ministeriale del 25/07/2014 e del 18/01/2018 nonché dal Decreto ministeriale  n. 248  del 27/03/2018 che stabilisce il nuovo limite massimo per ISEE per l’anno accademico 2018/2019. Per potersi avvalere del contributo per studenti con condizioni socio-economiche svantaggiate, lo studente dovrà presentare una certificazione ISEE aggiornata.

- Un’integrazione da parte del MIUR (Co-finanziamento), il cui importo di norma è pari al contributo dell'UE. L’erogazione di tale somma è subordinata all’effettiva assegnazione di tale integrazione da parte del MIUR.

I finanziamenti sono inoltre legati all’effettiva attività svolta all'estero, certificata dall’ente ospitante. 

NOTA BENE
I costi del viaggio e dell’alloggio sono a carico dello studente, così come la loro organizzazione. Spetta al singolo studente trovare la propria sistemazione prima della partenza (anche qualora si avvalga della collaborazione degli Uffici Erasmus), così come avere cura dell’organizzazione del viaggio e dell’acquisto dei relativi biglietti.
Per il periodo di permanenza all’estero, lo studente è tenuto ad effettuare il soggiorno all’estero per l’intera durata concordata. Se intende rientrare anticipatamente, interrompendo il periodo di soggiorno indicato nel contratto, deve darne immediata comunicazione, in forma scritta, all’Ufficio Erasmus del Conservatorio e, se la borsa di studio gli è già stata accreditata, deve restituire tutto l’importo se il periodo di permanenza all’estero è inferiore alla durata minima di 2 mesi, oppure deve restituire l’importo corrispondente alle mensilità di studio non realizzate.

b.      Prolungamento
Se lo studente intende prolungare il proprio soggiorno Erasmus per il completamento del proprio progetto di tirocinio, deve compilare il modulo di prolungamento richiedendolo all’Ufficio Erasmus almeno un mese prima del previsto rientro, e il prolungamento deve essere accordato sia dall’Istituto di provenienza che dall’ente/Istituto ospitante. Può essere concesso se non vi sono interruzioni tra il periodo di studio già autorizzato e quello per il quale si chiede il prolungamento e se l’intero periodo di studio non supera complessivamente i 12 mesi e se termina entro il 30 settembre 2019. Nel caso in cui il Conservatorio non avesse la possibilità di finanziare il prolungamento con mensilità aggiuntive, potrà accordarlo concedendo allo studente il solo “status Erasmus+” (mensilità in mobilità autorizzate ma non finanziate).

Art. 3 - Modalità di presentazione della domanda e requisiti

a.      Modalità di presentazione della domanda
La domanda per la concessione della borsa per mobilità Erasmus+ dovrà essere presentata entro e non oltre il  7 settembre 2018.

La domanda andrà redatta utilizzando l’apposito modulo Allegato A disponibile presso l’Ufficio Erasmus+ e pubblicato in calce al presente Bando. La domanda andrà personalmente presentata all’ufficio protocollo oppure inviata via mail all’indirizzo protocollo@consbo.it,  e per conoscenza all’indirizzo erasmus@consbo.it    

Alla domanda andranno allegati:
-       Curriculum vitae in formato europeo, in lingua inglese e/o nella lingua del Paese ospitante.
-       Autocertificazione relativa all’iscrizione presso il Conservatorio “G.B. Martini”
-       Eventuale attestazione sulle competenze linguistiche della lingua del Paese ospitante o della lingua Inglese
-       Documentazione comprovante rapporti già avviati con l’Istituto/Ente ospitante (mail, lettera di intenti, etc…)

 

b.      Requisiti
Possono presentare la domanda per partecipare all’ Erasmus+ gli studenti del Conservatorio che siano in possesso dei seguenti requisiti:   1. cittadini di uno Stato membro dell’Unione Europea o di un altro Paese partecipante al Programma oppure cittadini di altri Paesi, regolarmente iscritti presso il Conservatorio “G.B.Martini” di Bologna    
2. essere iscritto nell’a.a. 2018/2019 agli ultimi 2 anni dei corsi di studio delle Scuole principali (corsi vecchio ordinamento), ovvero ad uno dei Trienni di I livello od ancora ai Bienni di II livello attivati presso il Conservatorio. Per gli studenti iscritti ai Trienni di I livello, le borse di mobilità potranno essere assegnate solo a coloro che abbiano completato il primo anno di studio.  
3. non aver beneficiato, negli anni precedenti, dello status di studente Erasmus per un periodo superiore ai 10 mesi per ogni ciclo di studio. Precedenti esperienze nell’ambito del Programma LLP/Erasmus e/o Erasmus+ devono essere conteggiate per il raggiungimento del tetto massimo di mesi 12.  
4. non beneficiare, nello stesso periodo, di un altro contributo comunitario previsto da altri programmi di mobilità;  
5.  essere in possesso del diploma di maturità.  
6. avere una sufficiente padronanza della Lingua del Paese ospitante o della lingua richiesta dall’organizzazione ospitante

 

c.      Lingua straniera: requisiti e preparazione
Agli studenti in mobilità Erasmus+ per tirocinio viene richiesto il livello di conoscenza linguistica della lingua utilizzata per lo svolgimento delle attività lavorativa.  
Il programma Erasmus+ prevede la verifica di tali competenze linguistiche attraverso un primo test da effettuarsi prima della partenza sulla piattaforma OLS (Online Linguistic Support) a seguito del quale viene eventualmente assegnato un corso online gratuito per il miglioramento della lingua. Lo studente che intende usufruire del corso stesso per migliorare la sua padronanza linguistica riceverà una licenza per seguire il corso di lingua online durante la sua mobilità all'estero.
Al termine della mobilità lo studente è tenuto a sostenere un secondo test linguistico che ne verificherà il livello finale.

Art. 4 - Selezione

Le candidature pervenute e complete di tutti gli allegati, saranno esaminate da un’apposita Commissione composta dal Direttore o un suo delegato, dal docente coordinatore del Progetto Erasmus+ e da un docente coordinatore di dipartimento o altro docente nominato dal Direttore.
La Commissione verificherà l’idoneità dei candidati e la coerenza della proposta rispetto al proprio percorso didattico.  Le borse saranno attribuite tenendo conto della disponibilità del finanziamento comunitario secondo l’ordine risultante dalla graduatoria.
La graduatoria sarà formulata in base ai seguenti criteri:
1)      Anno di corso frequentato dal candidato (la commissione privilegerà gli studenti più avanti negli studi)
2)      Profitto (media dei voi)
3)      Attinenza del progetto con il percorso di studi  

La graduatoria degli idonei sarà affissa all’Albo del Conservatorio entro il 14 settembre 2018.
Gli studenti che ritengano di essere stati pregiudicati nel collocamento in graduatoria o che siano stati esclusi, possono presentare reclamo al Direttore entro e non oltre 5 giorni dalla pubblicazione della suddetta graduatoria. Ogni rinuncia deve essere comunicata con rapidità per consentire ad un altro studente incluso nella graduatoria di subentrare. Le assegnazioni delle borse hanno carattere del tutto provvisorio, essendo subordinate alla conferma dell’accettazione da parte dell’Istituzione ospitante. 

Art. 5 - Obblighi degli studenti

Prima della partenza  
A seguito della notifica di accettazione della domanda, il candidato dovrà firmare una lettera d’impegno ad accettare la borsa di mobilità e consegnare il piano di lavoro (Learning Agreement for Traineeship)  che si intende svolgere all'estero.  
Prima della partenza, il tirocinante dovrà svolgere la prima verifica di competenza linguistica richiesta dalla piattaforma OLS da cui riceverà il link all’indirizzo di posta elettronica fornito.  
Dovrà, inoltre, sottoscrivere un Accordo con il Conservatorio dove saranno indicati gli impegni reciproci, il periodo in cui si svolgerà la mobilità, l’importo della borsa di studio e l’impegno a sostenere una verifica on-line delle proprie competenze linguistiche prima e dopo la mobilità.  

Al rientro in sede
Al rientro in sede, il tirocinante è tenuto a: 
-       svolgere la seconda verifica online sulla competenza linguistica richiesta dalla piattaforma OLS
-       consegnare all’Ufficio Erasmus+ del Conservatorio “G.B. Martini” la certificazione rilasciata dall’Istituzione/Impresa ospitante che attesta l’esatto periodo di permanenza all’estero con data iniziale e finale in base alla quale verrà calcolato l’importo esatto della borsa di studio;
-       consegnare all’Ufficio Erasmus+ del Conservatorio “G.B. Martini” certificazione del lavoro svolto durante la mobilità
-       compilare il Rapporto narrativo (EU Survey) che lo studente riceverà automaticamente al termine della mobilità all’indirizzo e-mail indicato sul modulo di candidatura e che dovrà restituire secondo le modalità indicate dalla piattaforma informatica (Mobility Tool)

Art. 6 - Riconoscimento del periodo di tirocinio

Il tirocinio svolto all’estero all’interno del Programma Erasmus+ verrà riconosciuto nelle seguenti modalità:
- come parte integrante del piano di studio se previsto in quest’ultimo
- come attività aggiuntiva che verrà indicata nel Certificato di Diploma e Diploma Supplement rilasciato dall’Istituto di appartenenza, qualora si tratti di tirocinante non diplomato.
- come attività aggiuntiva certificata dall’Istituto di appartenenza qualora si tratti di un tirocinio post-diploma.

Art. 8 - Trattamento dei dati personali

Ai fini del D. Lgs. 30.06.2003 n. 196 il Conservatorio si impegna a garantire il carattere riservato delle informazioni fornite dal candidato: tutti i dati forniti saranno trattati solo per le finalità connesse e strumentali alla presente selezione, alla eventuale stipula del contratto di apprendimento e alla gestione del rapporto con le Istituzioni interessate, nel rispetto tassativo delle disposizioni vigenti.

Art. 9 - Copertura assicurativa

Il tirocinante Erasmus+ è coperto da polizza assicurativa UNIPOL.

Art. 10 - Nota finale

La mobilità è disciplinata secondo quanto previsto dal Programma Erasmus+ Azione K1. È disciplinata, inoltre, dalle clausole minime contenute nel contratto di mobilità che lo studente stipula con il Conservatorio di musica di Bologna, prima dell'inizio della mobilità. Il presente bando è da intendersi sub condicione, in attesa di comunicazioni da parte dell’Agenzia Nazionale Erasmus+ relative al finanziamento della Candidatura Erasmus+ del Conservatorio G.B. Martini di Bologna e alla successiva sottoscrizione dell’accordo finanziario Erasmus+ a.a. 2018-19 tra la stessa Agenzia Nazionale Erasmus+ e il Conservatorio

Riferimenti utili

Coordinatore Erasmus+: M° Gian Paolo Luppi
Ricevimento: Venerdì ore 11-12 
e-mail erasmus@consbo.it  

Il Direttore
M° Vincenzo De Felice
Firma autografa sostituita a mezzo stampa ai sensi e
per gli effetti dell’art.3, c.2 D.Lgs n.39/93